Arriva in Italia Goin, che permetterà ai millennials di “Investire” su se stessi
154
post-template-default,single,single-post,postid-154,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
goin-app

Arriva in Italia Goin, che permetterà ai millennials di “Investire” su se stessi

Arriva Goin, l‘app dei millennials, che non solo li aiuta a risparmiare ma anche, e soprattutto, a raggiungere i propri obiettivi finanziari tramite risparmi e investimenti automatici. Disponibile su Android e iTunes, Goin, arriva in Italia attraverso la Spagna, dove ha già raggiunto risultati esorbitanti: 150 milioni di € risparmiati e investiti dagli utenti e 2,5 milioni da investitori.

“L’Italia rappresenta un mercato con grandi potenzialità perché è ancora molto legato al contante, ma al tempo stesso ai giovani interessa poter gestire le proprie risorse finanziarie in modo autonomo, ma hanno qualche difficoltà a farlo”

( Riudor, Ceo e cofondatore di Goin). Ovviamente i “capi” di Goin puntano sempre più in alto: 100mila download iscritti alla lista d’attesa nel primo mese e a 300mila utenti nel primo anno.

 

Iscriversi è semplicissimo:

  • 1: assicurati di avere una buona connessione a internet
  • 2: scarica l’app e crea l’account, che va connesso ad una carta di credito o attraverso il conto corrente.
  • 3: Successivamente l’utente indica i propri obiettivi da raggiungere per esempio, acquistare lo smartphone o accantonare i soldi per un viaggio – e sceglie il modo per mettere da parte i soldi, sempre mediante microtransazioni.
  • 4: Una volta indicato l’obiettivo ogni utente potrà decidere le modalità di investimento, puramente automatici, scegliendo tra crowdlending, criptovalute o Etf, con prospettive sempre di breve durata.

 

In particolare, le opzioni a disposizione degli utenti sono:

  • Round-up: per ogni spesa effettuata, Goin arrotonda l’importo e lo mette da parte (es. spendendo €1,30 per un cappuccino, €0,70 vengono accantonati)
  • Retention: Goin mette da parte una percentuale fissa sulle entrate (es. accantonando ogni mese il 10% dello stipendio)
  • Auto Top-up: viene aggiunta al conto Goin una quantità fissa di denaro con frequenza quotidiana, settimanale o mensile, in base alle preferenze dell’utente
  • Challenges: per migliorare il proprio stile di vita, eliminare le cattive abitudini e risparmiare denaro giorno dopo giorno
  • Quiz del giorno: per ogni domanda risposta correttamente, Goin offre ai suoi utenti una piccola cifra da accantonare.

 

“Uno dei problemi dei millennial è il risparmio. Abbiamo uno stipendio, ma per comprarci un nuovo smartphone non sappiamo come fare a risparmiare. Con Goin questo processo diventa semplice e veloce, come giocare” (David Riudor, 23 anni Ceo).”

 

Ovviamente questa app mette al sicuro i meno esperti limitandone l’intervento. Ma per quanto riguarda la questione fiscale: nel caso degli investimenti in ETF, il sistema rilascia solo il report alla fine di ogni anno con specificate tutte le voci tassabili, è poi compito dell’utente riportare i dati nella propria dichiarazione dei redditi. In terra Spagnola l’app ha utilizzato la Waiting List, cosa che è prevista anche in Italia.

Infine, le registrazioni sono già aperte anche nel nostro Paese e in circa un mese dovrebbero essere attivati i primi profili di risparmio.

“Fin da bambino mi sono sempre interessato ai soldi e alla finanza, mia nonna sempre mi ricorda che fin da piccolo ho iniziato a vendere braccialetti nella strada dove son cresciuto da piccolo e che un giorno me ne chiese uno. Io le risposi che doveva pagare come tutti gli altri. Da adolescente mi sono appassionato al mondo degli investimenti e del forex.

All’università ho scelto ingegneria delle telecomunicazioni e mi sono interessato soprattutto a tutto ciò che era legato alla tecnologia e la finanza, è stato quando con i miei due attuali soci, abbiamo iniziato come hobby ad investire nelle criptovalute e successivamente ci siamo specializzati sulla tecnologia blockchain. Al momento abbiamo più di 200.000 download e oltre 120.000 utenti.

Il nostro obiettivo è di raggiungere il mezzo milione entro l’anno.Stiamo aprendo il mercato Italiano attraverso una “lista d’attesa” come abbiamo fatto in Spagna. Successivamente all’apertura del mercato Italiano, permetteremo ai nostri utenti di investire in ETF” (David Riudor, CEO di Goin).

 

Buon risparmio a tutti!!!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.